top of page

Cristina è giovane ma nei suoi primi 30 anni di vita sembra aver vissuto un centrifugato di mille vite tutte insieme. Vive in un faro, insegna yoga e crea gioielli artigianali. Ha viaggiato molto e lo ha fatto partendo sempre da sola, alla ricerca del proprio posto nel mondo e del modo in cui voleva starci. Spagna, Irlanda, Cina, di nuovo Irlanda e l’inizio della carriera aziendale che con il tempo la stava trasformando in un automa che vedeva il mondo con un filtro grigio, incanalata in un percorso prestabilito che le lasciava poca libertà d’espressione. Dublino l’aveva fatta sentire spenta e apatica ma è proprio qui che ha incontrato lo yoga, che l’ha fatta letteralmente rinascere. Dopo le dimissioni, ha acquistato un biglietto di sola andata per il Brasile e un van: qui ha imparato ad intrecciare i gioielli e a conoscere le pietre e i cristalli. La sua vita iniziava finalmente a tingersi di colori. Gli anni successivi l’hanno portata in India, a Panama, in Costa Rica, alle Bahamas e in Australia dove ha iniziato a vivere di ciò che amava fare: creare gioielli e insegnare yoga. Tre mesi prima dello scoppio della pandemia in Italia, è tornata a vivere in Sardegna. Era impensabile sperare di mantenersi con le proprie passioni in Italia? Doveva percorrere una strada più ordinaria? Ci ha provato, ma ha capito presto che stava tradendo sé stessa. E così ha scelto la strada tortuosa ma che la rende soddisfatta e felice, nonostante gli ostacoli e le incertezze. Nel 2020, in piena pandemia mondiale, lei ha fondato ufficialmente il proprio brand e consolidato il suo ruolo di insegnante di yoga. Nell’insicurezza di una situazione mondiale che ha toccato tutti quanti noi, lei ha comunque puntato su sé stessa, su una professione artigianale e sulla propria formazione. È tornata a vivere nel suo faro, ma decisamente non è più la persona che lo aveva lasciato 10 anni prima.

CRISTINA BENEFICO

SFOGLIA LA GALLERIA

bottom of page