SELFQUARANTINE-SELFPORTRAITS

cronache del lockdown di Marzo 2020 

Isolamento. Convivenza. Incertezza. Distanza. Vicinanza. Cambiamento. Intimità. Abitudine. Speranza.
“selfquarantine - selfportraits” nasce come progetto personale legato al particolare periodo di quarantena che l’Italia e il mondo stanno vivendo. Trascorriamo la quarantena insieme, in una convivenza iniziata a Gennaio 2020. Io con lei e lei con me, in una quotidianità in parte stravolta, in parte fatta di nuove abitudini e ritmi e in cui, a volte, si insinua l’inquietudine per un domani che non ci dà risposte, ma anche la fiducia e la speranza di poterci riaprire al mondo, e che esso possa essere migliore di quello che ci siamo lasciati alle spalle. Viviamo in una piccola cittadina, non abbiamo la televisione e abbiamo scelto di informarci in piccole pillole quotidiane, senza bombardarci di informazioni e disinformazione. Abbiamo creato una bolla in grado di proteggerci, in cui coltivare le nostre passioni, i nostri progetti per il futuro, per quando si potrà di nuovo uscire, uno spazio-tempo in cui migliorarci e dedicarci l’un l’altra quel tempo e quelle attenzioni che la vita frenetica che ci è stata bruscamente tolta ci aveva portato via.
Una serie di autoscatti con uno sguardo intimo su una realtà comune al popolo italiano e che portano lo spettatore all’interno di stati d’animo altalenanti e alla ricerca di nuovi equilibri in un mondo che, improvvisamente, si è circoscritto intorno a noi due.

Fotografare Magazine - Maggio 2020 

20220203_211445.jpg
20220203_211330.jpg